Speziale

Banco didattico sullo SpezialeLo speziale rappresenta una delle figure professionali sanitarie più complesse del Medioevo. Il suo ruolo si delinea nel corso dei secoli: da semplice mercante di species (merce rara, spezie), a “rizotomo” o raccoglitore e conservatore di piante officinali, fino a confectionarius, esperto nella preparazione di rimedi fitoterapici e farmaceutici.

Sebbene la figura dello speziale fosse prevalentemente associata alla preparazione di prodotti terapeutici, nella sua bottega si trovavano anche veleni e antidoti agli stessi. Le sostanze velenose potevano essere di origine minerale, vegetale o animale e, molte di esse, somministrate con una giusta dose, a volte, potevano costituire un ottimo rimedio terapeutico.

In altre zone d’Italia, nella bottega dello speziale si vendevano anche profumi, essenze, candele, carta, inchiostro e colori. Qui si è scelto di ricostruire l’aspetto farmaceutico di questa professione, anche in ossequio alle linee guida delle Costitutiones in cui altri aspetti non sono menzionati.

Leggi l’articolo completo sulla figura dello Speziale

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblrmail